L’assessore ha disposto un monitoraggio da compiersi entro 5 giorni, preavvisando che la mancata esecuzione prioritaria dei pagamenti comporterà l’avvio del procedimento di decadenza per i manager.

 «Noto che si sta procedendo ormai in tutta la Sicilia ai mandati di liquidazione dell’assegno per i disabili gravissimi da parte delle Asp, ma ancora oggi rilevo alcune incongruenze e qualche ritardo. Per tale ragione ho scritto ai dirigenti generali dell’assessorato avviando un monitoraggio da compiersi entro 5 giorni, preavvisando le Asp che la mancata esecuzione prioritaria di questo obiettivo comporterà l’avvio del procedimento di decadenza per i commissari”.

Lo ha dichiarato l’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza (nella foto), aggiungendo: «Mi spiace che su questo tema qualcuno non perda l’occasione di polemizzare, anche con iniziative sensazionalistiche. Il nostro dovere, anzitutto nei confronti delle famiglie, è lavorare in silenzio. Non ci interessa altro».

Oggi il senatore del Pd, Davide Faraone, ha annunciato lo sciopero della fame per protesta contro i ritardi nell’erogazione degli assegni di cura ai disabili.