Progetto “Autismo 0-90”: quasi 27 mila firme contro la chiusura

MESSINA – Si è conclusa con successo la raccolta firme – proposta dall’Associazione Nati Per La Vita Onlus, dall’associazione Il Volo e da Carpe Diem – contro la chiusura del progetto riabilitativo “Autismo 0-90”, attivo al Policlinico di Messina. Sono state raccolte, infatti, ben 26.937 firme.

“Ringraziamo tutti coloro che, firmando, ci hanno dato forza per arrivare fino alla fine, raggiungendo il risultato sperato”, dichiarano le associazioni di familiari di Messina.

“Gli incontri sono stati tanti e sono stati utili per trovare la soluzione giusta per la prosecuzione delle terapie ai nostri figli fino al termine programmato del progetto di clinica del Prof. Antonio Persico. – proseguono le associazioni – E’ doveroso ringraziare chi ha permesso tutto questo. In primis l’onorevole Giuseppe Laccoto per l’interrogazione parlamentare fatta alla regione Sicilia, gli onorevoli Valentina Zafarana e Antonio De Luca per il loro interessamento e costante supporto, l’onorevole Elvira Amata. Ringraziamo in maniera particolare il presidente del Consiglio comunale Claudio Cardile che ha combattuto costantemente al nostro fianco fino alla soluzione finale. Fortunatamente i nostri interlocutori sono stati sempre ricettivi nel ricercare le migliori soluzioni per portare al termine il progetto di questi nove bambini.

“Ringraziamo infine i vertici dell’Asp e del dipartimento di Salute mentale, il rettore Salvatore Cuzzocrea e il commissario straordinario del Policlinico Giampiero Bonaccorsi. Si farà carico l’Asp per il pagamento dei contratti delle terapiste fino al compimento del progetto che terminerà ad ottobre.

“Accogliamo con interesse quanto dichiarato sulla stampa dall’onorevole Elvira Amata, componente della Commissione Sanità, anticipando quanto si è probabilmente discusso o si discuterà in commissione sanità riguardo il sistema di fare terapie e la programmazione di centri di eccellenza, come lo è stato fino ad ora il Policlinico con i progetti che si sono succeduti: Progetto Prima Pietra e “Programma Interdipartimentale Autismo 0-90” tutti Basati su terapie altamente professionali come Aba e ESDM, erogate da terapiste con Certificazione internazionale rilasciate dal MIND Institute di San Diego (Sally Rogers) e dalla Università del Michigan.

“Ci auguriamo che questo sia il modello che si prevede di adottare nella nostra città programmando di abbandonare il modello fin qui adottato delle terapie Ambulatoriali in convenzione”.

Articolo originale sul sito messinaoggi.it